GLI INFORTUNI NEL CROSSFIT.

Parliamo di Crossfit, o meglio, degli infortuni che questo modello di “allenamento” può causare!

Il Crossfit è un allenamento ad intervalli ad alta velocità, che ha come obbiettivo quello di migliorare la forza muscolare e la capacità respiratoria. 

Gli esercizi prendono forma da più discipline: Sollevamento olimpico, sollevamento pesi, ginnastica, aerobica e condizionamento metabolico.

Sappiamo che il bello del Crossfit, è la sua capacità ad allenare il proprio corpo, per modellarlo e definirlo, in breve tempo. 

Coordinazione, agilità, equilibrio, bruciare grassi (ecco perché fa gola a tanti) questi sono alcuni vantaggi.

Ogni forma di attività sportiva ha i suoi numeri di rischio. E per il CrossFit i numeri non sono maggiori ad altri sport.

Secondo studi scientifici per il Crossfit, la possibilità di avere un infortunio moderato/severo in un anno solare è del 19,4%,  basta pensare che per i Runner la percentuale è del 74%.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28363035

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26535325

Ma adesso andiamo ad analizzare quali sono i rischi per il CrossFit:

  1. I box. O meglio i Coach. Non tutti i coach sono preparati o meglio attenti, alle problematiche di ogni singolo atleta. Essendo una forma di allenamento che prende spunto dal sollevamento pesi e dalla ginnastica, avremo atleti più o meno preparati allo sforzo.  Quindi in questi casi bisogna saper far dosare il peso al proprio allievo, in relazione al suo limite, evitando sovraccarichi (principale causa “over use”) di lavoro in condizioni non ottimali. 
  2. La voglia di “esagerare” , si sa, il CrossFit ha come obbiettivo quello di migliorare quotidianamente la propria performance, si fa a gara a chi alza di più’, ci si allena anche due volte al giorno, e quando si ha poco tempo hai voglia di spaccare il mondo. Ed ecco l’errore.

Quali sono i distretti maggiormente colpiti da chi fa CrossFit?

  1. La Spalla: Lesione Cuffia dei Rotatori e sindrome da conflitto subacromiale. Esercizi in Overhead (Sopra la testa)
  2. Colonna Lombare : Ernia nel disco, dovuta ad esempio nella perdita della lordosi durante le alzate, dolore contratture muscolare quadrato dei lombi/medio gluteo, attivazione dei TriggerPoint con dolorabilità irradiata.
  3. Ginocchia: Rottura del menisco, lussazione di rotula. Dovuto in particolare ai repentini e continui esercizi in accovacciata, salti ed estensioni delle ginocchia. 

Da tenere sotto controllo sono invece i DOMS (Delayed onset muscle soreness) i cosiddetti dolori muscolari del giorno dopo. Sono dolori muscolari ad insorgenza ritardata che causano un indolenzimento al muscolo allenato, dovuto a piccole lacerazioni del muscolo per le sue contrazioni eccentriche. Questo dolore riduce il movimento e causa fastidi durante l’escursione articolare.

Per concludere il CrossFit è un allenamento completo, ma tiene bisogno di alcuni accorgimenti per evitare infortuni. Un buon istruttore, un perfetto controllo motorio del “core”, una forte resistenza del complesso muscolare.

Contattami per una valutazione del tuo problema!

Per il resto buon wod.

Dott. Manuel Angeletti 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *